Email marketing – La guida per iniziare con il piede giusto

Iniziare email marketing - La guida - Start Preventivi

La tua impresa edile sta cercando di attirare più clienti per far crescere la tua attività? Con l’email marketing puoi raggiungere i clienti attuali e potenziali con informazioni personalizzate direttamente nelle loro caselle di posta. Questo ti consente di fare una grande differenza rispetto ai tuoi competitori.

Forse non lo sai, ma l’e-mail marketing genera il 50% in più di contatti con il 33% in meno di investimento. Per ogni euro che investi in email marketing, guadagni circa 44 euro.

Nel corso degli anni, l’email marketing ha costantemente dimostrato di avere un ritorno sugli investimenti più elevato ed è uno strumento indispensabile per chiunque ha un progetto sul web.

In questo articolo daremo uno sguardo al motivo per cui l’email marketing funziona per le imprese presenti nel settore edile, nonché qualche suggerimento per perfezionare le tue campagne di invio di email.

Perché l’e-mail marketing è importante per le imprese edili?

Per le imprese di costruzioni, l’e-mail marketing offre numerosi vantaggi. Prima di tutto, l’e-mail marketing ti consente di inviare contenuti mirati e personalizzati in base alle esigenze e agli interessi dei tuoi clienti.

Puoi dividere i tuoi clienti in liste in base alle loro caratteristiche demografiche, interessi per il tuo business, fase del percorso di acquisti. Quindi, è possibile inviare offerte e informazioni pertinenti in base alle loro esigenze e bisogni.

Rispetto ai metodi di marketing tradizionali, l’e-mail marketing è anche conveniente e ti consente di ottenere il massimo dal tuo budget dedicato al marketing.

Successivamente, diamo un’occhiata ad alcuni suggerimenti per l’e-mail marketing che possono aiutare la tua impresa a sfruttare al meglio questo canale.

Tipi di comunicazione: Newsletter, DEM e transazionali

Vendere non è sempre la scelta migliore da fare quando si tratta di e-mail marketing. Certo, l’invio di una comunicazione via posta elettronica può e deve avere come obiettivo quello di ottenere una conversione da parte del tuo destinatario. Quando si parla di conversione ci riferiamo all’azione che vuoi che compia l’utente. Ad esempio, può essere il semplice click su un link del tuo sito/blog, oppure la richiesta di un preventivo o il download di una brochure, un nuovo catalogo o una guida gratuita.

Ecco perché è importante diversificare la tua comunicazione. Vediamo insieme il ruolo di ognuna.
La Newsletter è usata principalmente per fidelizzare i clienti attuali e per trasformare potenziali clienti in clienti effettivi.
Con la Newsletter, che è un aggiornamento informativo periodico, il tuo obiettivo è di comunicare piccoli aggiornamenti ai destinatari. Tra i contenuti della comunicazione puoi inserire novità sulla tua azienda, notizie, aggiornamenti su argomenti specifici e di settore, nuovi servizi o linee di prodotti, etc.
La Newsletter può anche contenere messaggi pubblicitari ed iniziative promozionali ma la maggior parte dello spazio deve essere dedicato ai contenuti, mirando alla fidelizzazione dell’utente e legandola quindi ad una periodicità dell’invio. Deve contenere inoltre dei link alle pagine del sito aziendale o del blog, molto importanti per incrementare il traffico del proprio sito.

Con il Direct E-mail Marketing (DEM), lo scopo è quello di promuovere direttamente o vendere un prodotto o un servizio al tuo destinatario, fornendo consigli preziosi che risolvano specifici problemi che ha.
La DEM in genere contiene meno informazione di una Newsletter ed ha un stampo più commerciale. Deve colpire dal punto di vista grafico in modo di convogliare gli utenti a fare il click sulla Call to Action, che rimanda il destinatario alla pagina del sito.

Infine, le email transazionali riguardano quelle comunicazioni che mirano a chiudere una vendita oppure a farti pervenire una richiesta di preventivo. Bada bene che generalmente le email transazionali vengono dopo le DEM, in quanto con queste ultime si convince l’utente che il servizio/prodotto che offre la tua azienda è la soluzione perfetta ai suoi problemi.

Crea un elenco di destinatari / mailing list

Prima di poter iniziare a inviare email, è necessario creare un elenco di destinatari. Questo sarà composto da clienti attuali e potenziali che si sono registrati per ricevere aggiornamenti dalla tua azienda.

Puoi anche incoraggiare le persone a registrarsi sul tuo sito web per ricevere le tue email. Se scegli di partecipare agli eventi di persona, questo è un altro ottimo posto per incoraggiare i partecipanti a registrarsi.

Una volta che hai un elenco di iscritti, è tempo di iniziare a creare le tue e-mail e comunicazioni.

Utilizza un “Oggetto” della email interessante ed efficiente

Successivamente, se desideri che le persone leggano effettivamente le tue email, devi includere un “Oggetto” convincente che incoraggi loro ad aprire e a leggere cosa c’è scritto al suo interno. L’oggetto è l’unica parte della e-mail che il tuo destinatario può leggere e il 33% delle persone apre una comunicazione via posta elettronica basandosi sull’oggetto.

Ciò significa che se non desideri che le persone inviino le tue e-mail direttamente nel cestino, devi comunicare qualcosa di interessante in poco spazio e indurre gli utenti a conoscere meglio la tua attività, i prodotti e i servizi che offri.

Firma le tue e-mail

È anche importante firmare le tue email in modo che i destinatari sappiano esattamente da dove provengono e chi le ha inviate. Assicurati che le tue comunicazioni provengano da un indirizzo e-mail immediatamente riconoscibile.

In questa maniera, potrebbero aumentare la probabilità che qualcuno faccia clic sulle tue email per saperne di più. Puoi anche includere i colori della tua azienda nell’email e scegliere foto e grafica che completano il tuo marchio e l’immagine che la tua attività vuole rappresentare.

Rendi le tue email facili da leggere

Dovresti rendere le tue email facili da leggere in modo che i lettori possano capire a colpo d’occhio quali sono le informazioni più preziose. Non tutti hanno il tempo di sedersi e leggere un’intera email. Ciò significa che devi rendere le tue e-mail di facile comprensione in modo che le persone possano facilmente comprendere le informazioni che stai cercando di trasmettere.

Puoi anche suddividere il testo con immagini e grafici a supporto di punti centrali. Questo può aiutarli a guadagnare fiducia nel tuo business e aiutarli a sentirsi più sicuri nella loro decisione di sceglierti per le loro esigenze.

Infine, prediligi una struttura grammaticale corretta, sii gentile e rispetta la privacy dei tuoi interlocutori. In questo modo farai crescere in loro una considerazione positiva del tuo business.

Includi una chiamata all’azione / click to action (CTA)

Se vuoi che le persone intraprendano una determinata azione, a volte devi solo dirglielo. Vuoi che le persone si iscrivano per scaricare un catalogo o una guida per esempio? Includi un link nella tua e-mail e fai sapere loro come accedere al documento che stai offrendo loro.

È inoltre necessario assicurarsi che i pulsanti CTA si distinguano dal corpo del testo. Ad esempio, puoi aggiungere pulsanti che includono collegamenti a pagine di destinazione e dire ai visitatori quali azioni vuoi che intraprendano quando arrivano lì.

Automatizza il tuo processo di invio email

Puoi anche utilizzare un software di automazione per semplificare il processo di email marketing. Esistono vari servizi online (MailChimp, GetResponse, SendInBlue, MailUp, MailerLite, MailPoet, etc), che ti consentono di pianificare in anticipo le tue campagne di email.

L’automazione del processo di e-mail marketing ti consente di ottenere il massimo dai tuoi sforzi di e-mail marketing per raggiungere più clienti e aumentare la consapevolezza della tua impresa presso i tuoi clienti attuali o potenziali.

Analisi dell’efficienza della campagna di email marketing

Il lavoro non finisce con l’invio della comunicazione ma segue il passo più importante, misurare i risultati. Capire l’andamento di una campagna di email marketing è fondamentale e per valutare le metriche chiave devi utilizzare un programma di analisi integrati (elencati sopra). Ecco le metriche più importanti da studiare:

• numero di email inviate;
• numero e percentuale di email consegnate – Delivery Rate: serve per valutare la qualità del tuo database;
• numero di email non consegnate;
• numero di email consegnate ma non ancora aperte;
• numero e percentuale di email aperte – (OR) Open Rate: il tasso di apertura, molto importante per valutare il coinvolgimento della tua lista di destinatari;
• numero e percentuale di click ottenuti – (CTR) Click Through Rate: indica il totale delle email dove l’utente ha cliccato su un link;
• numero di richieste di disiscrizione;

 

Cerchi più clienti e lavori per la tua attività?

Start Preventivi ti connette con utenti della tua zona che sono alla ricerca di imprese e professionisti di fiducia per la realizzazione dei lavori per la casa (ristrutturazioni e altri servizi). Potrai scegliere i lavori che vuoi realizzare ed avrai una garanzia dei risultati.