Perché scegliere un architetto / interior designer nella ristrutturazione della tua casa?

I vantaggi nel scegliere un architetto d'interni o un interior designer per la ristrutturazione casa - progettazione a cura di architetti per trasformare sogni in realtà - Start Preventivi

Ristrutturare o arredare casa è un bel dilemma se dovete fare tutto da soli, ma per fortuna ci sono due figure professionali che vi aiuteranno passo passo nell’arduo compito: sono l’architetto d’interni e l’interior designer. Una precisazione: sebbene sinonimi nel linguaggio corrente, c’è differenza tra le due professioni. Possono fregiarsi del titolo di interior designer anche figure formatesi con percorsi di studio più brevi delle normali lauree in architettura. Non esiste infatti alcun albo professionale in Italia per gli interior designer. Un architetto iscritto all’albo può dunque occuparsi anche delle strutture e delle opere murarie, mentre un interior designer no. Per ciò che riguarda le ristrutturazioni d’interni e l’arredamento, le due figure sono invece sovrapponibili quanto al progetto e alla direzione lavori (purché non si tocchino le parti murarie: in tal caso rivolgetevi ad un architetto). Difficile tracciare confini qualitativi a priori: ogni caso è a sé stante. Sta a voi dare fiducia alle competenze del professionista che avete scelto.
Ma torniamo al dilemma. Nell’epoca di internet, con tante guide come questa a vostra disposizione, la tentazione del fai da sarebbe in effetti imperante. Che si tratti di autodiagnosticarsi qualche malanno, o di ristrutturare casa. Ma noi crediamo che la professionalità sia un valore irrinunciabile per un risultato di qualità. Le guide online sono strumenti essenziali per orientarsi e schiarirsi le idee. Ma non vi devono far avventurare in ambiti tecnici da soli.

Quando il gioco si fa duro: fate giocare un interior designer o un architetto!

Avete appena comprato casa, oppure avete voglia di ristrutturare. Avete a disposizione un certo budget, e per limitare le spese… perché non darsi al fai-da-te?! Ormai decine di siti offrono esempi e suggerimenti per arredare al meglio. Che ci vuole? Basta collezionare le idee. Poi fare un rilievo degli ambienti. Proiettare con l’immaginazione cosa può piacervi e cosa no. Girare e rigirare con la mente tutti gli arredi bellissimi che avete visto su Pinterest. Incastrarli. Mettere giù dei disegni per non sbagliare con le misure (ogni mm può mandare in fumo il progetto). Poi bisogna contattare i produttori. Perdere ore di lavoro nel traffico o il relax dei week end andando in giro per affollati showroom. Farvi spedire i materiali. Aspettare che sia tutto pronto e intanto fare della vostra casa un magazzino. Accordarsi con la manodopera. Seguire e coordinare i lavori. Firmare scartoffie. E dopo mesi… forse avrete finito! Incrociando le dita che non vi siano sfuggiti errori o ripensamenti. Ma se invece di tutto questo si occupasse un professionista? Nessuno stress, scelte ponderate, controllo step by step sull’esecuzione dei lavori. Contattare un interior designer o un architetto è senz’altro la scelta migliore. Coniugherà per voi funzionalità e stile, partendo dalle vostre necessità e dai vostri desideri. Giungerete insieme all’immagine nuova del vostro appartamento. Visualizzerete tramite disegni in pianta e render fotorealistici il possibile risultato, per verificare prima di mettere mano al portafogli se le scelte fatte siano effettivamente di vostro piacimento.

Stupendo progetto architettura d'interni per questo ambiente minimal ma di grande effetto - quando l'interior designer mette il segno nella ristrutturazione casa

Ok… ma quanto mi costeranno un architetto d’interni o un interior designer?

Dobbiamo sfatare un mito a riguardo: scegliere un professionista non vi costerà di più che fare da soli. Anzi, limiterete il rischio di commettere errori con le conseguenti onerose riparazioni. Avrete inoltre chi può scegliere per voi i materiali più convenienti senza rinunciare alla qualità (a meno che non conosciate tutti i produttori dei vari complementi). Accorcerete i tempi di progettazione ed esecuzione, e, si sa, il tempo è denaro. Tenete poi a mente che ogni prodotto ha tempi di consegna diversi, non necessariamente in linea con le necessità “di cantiere”: un architetto d’interni si occuperà di coordinare le spedizioni, secondo un vero e proprio cronoprogramma. Il che vi permetterà, tra l’altro, di non avere problemi di stoccaggio. Altro punto finanziario irrinunciabile: una ristrutturazione eseguita a regola d’arte, sulla base di un progetto architettonico vero e proprio, aumenterà il valore di mercato del vostro appartamento. L’interior designer vi darà così la soddisfazione immediata di un design unico, senza dimenticare il futuro.

Per ristrutturare casa ci vuole uno sguardo… terzo

A voler fare da soli ci si scontra poi con un problema, diciamo così, di conflitto d’interessi. Qualsiasi mobilificio è interessato a vendere i propri prodotti, giustamente. E, fra questi, tenderà a proporvi quelli che massimizzano il loro profitto. Come immaginerete, non si tratta necessariamente dei prodotti che fanno al caso vostro. Ma poniamo il caso che sfuggiate alle lusinghe interessate dei venditori. Eccovi, solitari, a caccia della migliore offerta. Magari concluderete un ottimo affare, portandovi a casa una libreria, un divano, i materiali per un pavimento a prezzo stracciato. Purtroppo, però, la legge del profitto vale anche qui: nella maggioranza dei casi un minore prezzo ora significa spese future di riparazione o, peggio, di sostituzione. Per non parlare del tempo perso. Una figura terza come un architetto d’interni è invece abituata a sfogliare i cataloghi più aggiornati, a conoscere l’onestà dei venditori, a saper valutare un prodotto a tutto tondo. È il frutto di anni di studio seguiti dall’esperienza lavorativa. Insomma: voi stabilite un budget, l’architetto o l’interior designer saprà ottimizzare tutte le scelte per non superare quella cifra, ma senza rinunciare alla qualità.

Per ristrutturare casa ci vuole una sguardo… insolito

Ma fin qui non abbiamo citato il vero valore aggiunto. L’interior designer metterà a vostro servizio anni di studio, riflessione ed esercizio sugli spazi da ristrutturare o arredare. Una formazione professionale che semplicemente attiva lo sguardo e fornisce gli strumenti per vedere le potenzialità normalmente nascoste negli angoli del vostro appartamento. Il tutto tenendo conto delle esigenze tecnologiche ed impiantistiche, molte e niente affatto semplici da integrare nel progetto. Non solo: altro compito dell’architetto d’interni è quello di entrare in sintonia con voi, interpretare i vostri desideri, farli crescere e renderli realizzabili. Non sarà, cioè, un intruso che mette a soqquadro le vostre idee vendendovi un pacchetto bello e fatto. Integrerà e, se necessario, migliorerà la vostra visione. Aggiungendo quel poco o quel molto che farà quadrare il cerchio. E senza dimenticare il compito di mediare con le maestranze che eseguono i lavori, dall’idraulico al montatore. Solo così il risultato sarà lo specchio del vostro desiderio, che altrimenti si sbriciolerebbe contro le mille difficoltà pratiche.

Convinto. Ma come faccio a scegliere il mio interior designer?

Qui viene il bello. Architetti e interior designer collezionano sempre una raccolta di immagini dei loro progetti passati, il cosiddetto portfolio. Un’occasione per voi per farvi un’idea del loro stile personale, e magari per cominciare a capire cosa vi piacerebbe avere nel vostro appartamento. Chiedete pure di farvi mostrare il portfolio, oppure cercate su internet: la maggioranza dei professionisti pubblica i propri lavori online, sito e canali social (Facebook, Pinterest, Instagram). Certamente è anche buona norma farvi consigliare da chi ha avuto esperienze positive. Nessuna timidezza: se in giro per la città vedete un interno che vi piace molto, chiedete chi l’ha progettato. Cominciate poi a contattare quei professionisti i cui lavori vi attirano, ma date importanza anche all’alchimia che si crea al primo colloquio. Il lavoro con un interior designer funziona infatti se si crea un’intesa: meglio capire anche il carattere del professionista, che deve essere un attento ascoltatore, un raffinato interprete delle vostre idee. Mica facile.

Ecco dunque i maggiori motivi per rivolgersi ad un architetto d’interni o un interior designer. Avete ancora dubbi? Riassumiamo:

1. Nessuno stress perché qualcun’altro cercherà i migliori arredi e materiali per voi
2. Potrete visualizzare coi render una previsione del risultato finale per capire se davvero le vostre scelte sono le migliori
3. Eviterete i costi di riparazione per i frequenti errori del fai-da-te
4. La professionalità del progetto aumenterà il valore di mercato del vostro appartamento
5. Abbatterete i tempi per l’esecuzione dei lavori
6. L’interior designer ha una rete di conoscenze che permette di contattare rapidamente i migliori venditori, ovvero i venditori che possono assicurarvi i prodotti che fanno al caso vostro per qualità e prezzo
7. Avrete a vostra disposizione un’esperienza professionale che vi svelerà soluzioni geniali a cui non avrete pensato
8. L’architetto d’interni si prende la responsabilità di far quadrare gli impianti tecnologici (prese, radiatori, tubature) con il nuovo arredo
9. Non avrete da preoccuparvi circa lo sviluppo del vostro piccolo cantiere domestico: l’interior designer coordinerà tutte le maestranze
10. che dire più di così? Che ogni interior designer ha accumulato fra studio ed esperienze un mondo di immaginazione che metterà a vostro servizio. Non solo sarà utilissimo, ma susciterà anche il vostro interesse e solleticherà la vostra creatività!

Stupendo progetto di interior design per questa ristrutturazione casa con pianta aperta

Immagini: architizer.com, behance.net, pinterest.com
 

Le migliori imprese. I migliori preventivi.

Hai bisogno di un architetto d’interni o un interior designer per rendere realtà la casa dei tuoi sogni? Fai una richiesta di preventivo gratuitamente e riceverai 5 preventivi da professionisti e imprese meritorie locali che possono garantire i migliori risultati a livello di qualità, prezzo e tempo di esecuzione dei lavori.